Una delle peculiarità specifiche del software Open Source e che lo distinguono dal software proprietario è determinata dal fatto che il codice è liberamente disponibile e chiunque può contribuire all'ampliamento delle funzionalità o alla correzione di eventuali bug presenti. I contributi degli sviluppatori hanno bisogno, tuttavia, di persone che li testino e più persone effettuano test e verifiche, migliore sarà il codice, con benefici per tutti gli utilizzatori.

Se usi Joomla, puoi testare Joomla.

In questa guida per principianti ti mostrerò come, attraverso un semplice processo in 13 passaggi, poter contribuire al progetto Joomla. Per effettuare i test non è necessario che tu conosca PHP o SQL, potrai comunque utilizzare questa guida.

Chiunque può testare e tutti possono contribuire

Indubbiamente alcuni contributi richiedono un alto livello di conoscenza di programmazione ma se si ha voglia di effettuare test e sperimentazioni, con le indicazioni fornite saranno tante le funzionalità che potranno essere testate e insieme si potrà migliorare ulteriormente Joomla.

Una cosa semplice

Per utilizzare questa guida NON è necessario alcun software particolare: occorre semplicemente l’accesso da back end a Joomla e uno componente specifico da utilizzare per la connessione a GitHub.

Passaggio 1: scarica il codice corrente

Scarica l'ultima versione di Joomla. Utilizzeremo la build notturna che puoi scaricare da qui https://developer.joomla.org/nightly-builds.html

Scarica l'ultima versione di Joomla

Passaggio 2: installa

Questa è la parte più semplice di tutte. Installa la versione di Joomla che abbiamo appena scaricato esattamente come faresti normalmente. Potresti trovarlo utile e ti farà risparmiare un po' di tempo se selezioni i dati di esempio.

Installa i dati di esempio

Passaggio 3. - installa com_patchtester

Per effettuare i test delle nuove funzionalità, Joomla si avvale di un componente specifico che consente di installare direttamente le patch. Vai su https://github.com/joomla-extensions/patchtester/releases/latest e scarica l'ultima versione stabile: installala come qualsiasi altro componente Joomla.

Note

Per Joomla! 4 usa https://github.com/joomla-extensions/patchtester/releases/tag/3.0.0-beta4

Passaggio 4. - preleva le correzioni

Apri il componente Joomla Patch Tester appena installato e vedrai che è vuoto.

Patch Tester vuoto

Fai clic sul pulsante Preleva i dati e dopo una breve attesa avrai un elenco di tutte le pull request disponibili per il test.

Passaggio 5. - scelta del problema

Dopo aver prelevato i dati, avrei a disposizione un elenco di patch da testare; distinguere di cosa tratta la patch può risultare difficile dalle sole informazioni indicate nell'elenco ma se si clicca sul pulsante arancione "J! Issue" si aprirà la scheda con la descrizione della Pull Request che indica le funzionalità che stanno per essere testate. Se la Pull Request non è quella di tuo interesse, basta chiudere la scheda e individuarne un'altra da testare.

Installa la patch

Passaggio 6. - conferma il problema

Dopo aver selezionato la patch che si desidera verificare, tenendo aperta la scheda con Issue Tracker, torna al sito web Joomla. Il primo passo per testare qualsiasi patch, in particolare una segnalazione di bug, è replicare il problema PRIMA di modificare qualsiasi riga di codice. In questo modo saprai per certo che si tratta di un bug e che la correzione proposta modifica e corregge il bug. Se non è possibile replicare il bug, saltiamo al passaggio 10.

Passaggio 7: applica la patch

Ora che hai confermato il problema, puoi andare avanti e fare clic sul pulsante blu Applica patch. A seconda delle dimensioni della patch, potrebbero essere necessari alcuni istanti prima del completamento dell'operazione che sarà segnalato da un messaggio di successo.

Patch applicata

Passaggio 8: controlla il database

Non tutte le patch agiscono sul database ma per essere sicuri si consiglia di andare su Estensioni-> Gestisci-> Database. Se compare il messaggio che il database non è aggiornato, basta semplicemente fare clic sul pulsante Correggi. Al termine dell'operazione è possibile procedere al test della patch.

Correggi il database

Passaggio 9: conferma la correzione

Ripeti tutto ciò che hai fatto nel passaggio 6 e verifica se il problema è stato risolto. Se tutto è andato bene, il problema riscontrato in precedenza non sarà più presente ma se il problema persiste o se ne rileva uno nuovo dopo aver applicato la patch non è il caso di preoccuparsi: anche questo rientra nelle procedure di controllo.

Passaggio 10: invia il rapporto

Torna alla scheda che hai aperto al passaggio 5 e fai clic sul pulsante blu Prova questo. NOTA: per effettuare la segnalazione è necessario effettuare l'accesso. Quindi, se non hai effettuato l'accesso, non vedrai il pulsante blu e dovrai accedere ora. (Se non disponi di un account github puoi crearne uno ora).

Segnala i risultati del tuo test

Vedrai che ci sono tre opzioni che puoi selezionare e quindi un'area di testo in cui dovresti fare il tuo rapporto. Si prega di lasciare quante più informazioni possibile, indipendentemente dal fatto che si tratti di un test riuscito o fallito. Più informazioni fornisci, più facile sarà per coloro che gestiscono il tracker.

Passaggio 11: una pacca sulla spalla

Congratulazioni, hai appena contribuito al continuo successo di Joomla - grazie.

Passaggio 12: ripristina la patch

Prima di fare altre operazioni sul sito, consigliamo di ripristinare le modifiche apportate all'installazione di prova di Joomla. Torna al componente Joomla Patch Tester e fai clic sul pulsante Ripristina la Patch.

Ripristina la patch

Passaggio 13 - controlla la tua email

Lo sviluppo collaborativo potrebbe far si che qualcuno che legge il tuo rapporto di prova abbia una domanda da fare: il quesito sarà pubblicato sull'Issue Tracker e riceverai automaticamente una notifica via email. Ti invitiamo a rispondere, la risposta può essere anche più importante del rapporto originale.

Ora sei un collaboratore di Joomla - facile no?


Adattamento dell'articolo: A Dummies Guide to Joomla Bug Testing di Brian Teeman

Articolo rilasciato sotto licenza WTFPL

-